Triennio 2017-2019

Sarà l’Associazione Artigiano ad organizzare il Giugno aglianese per il triennio 2017-2019, dopo aver vinto la gara per l’affidamento aperta dal Comune all’inizio di gennaio. L’associazione Artigiano di Agliana ha presentato un’offerta per l’intero triennio di 40.500 euro (al netto di Iva ed oneri per la sicurezza, questi ultimi pari a 1.800 euro). La base d’asta per l’appalto, al netto di iva ed oneri, era di 45.000 euro. Sono stati venti, tra aziende e associazioni – fa sapere il Comune – i soggetti ad aver risposto inizialmente alla manifestazione d’interesse. L’unica offerta poi effettivamente pervenuta nella fase successiva della procedura, è stata quella dell’associazione Artigiano.

La procedura si è svolta in modalità telematica, con le manifestazioni di interesse e le offerte trasmesse per mezzo del sistema telematico acquisti “Start” della Regione Toscana. L’associazione ha organizzato le ultime tre edizioni del Giugno, dal 2014 al 2016, dopo l’affidamento diretto dal Comune all’inizio del 2014. Concluso il triennio, l’amministrazione ha deciso nei mesi scorsi di aprire una gara pubblica per la realizzazione del tradizionale cartellone di eventi. «Affidare il Giugno con una procedura pubblica – spiega l’assessore alla Cultura del Comune di Agliana, Massimo Vannuccini – non è stata una scelta discrezionale, ma di trasparenza amministrativa. Chi si aggiudica il Giugno aglianese, oltre a ricevere dal Comune quanto previsto dal bando, ha tutta una serie di entrate terze, come quelle che provengono dagli sponsor e dalla ristorazione. Proprio per questo, l’epoca dell’affidamento diretto è finita. Il bando è stato vinto dall’associazione Artigiano che conosce il territorio e che, a nostro avviso, ha lavorato bene negli ultimi tre anni».

«Il Giugno – ricorda Luca Nesti, dell’Artigiano – è il festival del mio paese e tanto abbiamo fatto nei tre anni precedenti per riportarlo ad un buon livello con tanta partecipazione e coinvolgimento. Da domani ci metteremo al lavoro per creare il Giugno aglianese 3.0 con novità importanti e con una veste grafica nuova».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *